«Nel mondo di oggi c'è grande sete di Cristo e della libertà che Egli solo ci offre. Nelle case cattoliche e nella parrocchia i nostri fratelli devono trovare le fonti di acqua viva, le fonti di grazia divina, le fonti del Magistero della Chiesa e dei Sacramenti, specialmente, la Penitenza e la Sacra Eucaristia, che possono estinguere la sete spirituale di un mondo tristemente secolarizzato» (Cardinal Leo Raymond Burke, 26 Dicembre 2010)

lunedì 17 settembre 2018

lI Cardinal Burke chiede ancora una risposta ai Dubia


I dubia devono avere una risposta, o prima o dopo", "mi aspetto una risposta semplice, sì o no, basta, non è complicato".
Lo ha detto il cardinale statunitense, Raymond Leo Burke, in una conferenza al Senato promossa nell'anniversario della scomparsa del cardinale Carlo Caffarra, in cui ha risollevato la questione dei "dubia", le domande avanzate al Papa da quattro cardinali, tra cui lo scomparso Caffarra, per fare chiarezza dopo la pubblicazione del documento aperturista su matrimonio e famiglia Amoris Laetitia. Burke ha aggiunto che resta in piedi anche l'iniziativa della "correctio filialis" al Papa anche se ha precisato, "parlarne ora è complicato" ma, "restano i dubia che sono ai fondamenti della vita cristiana e devono avere una risposta", "io spero ogni giorno e prego ogni giorno per questo". Rispondendo a una domanda, Burke ha adombrato anche la possibilità che il silenzio del Papa sui "dubia" abbia influito sul peggioramento delle condizioni di salute di Caffarra, poi scomparso.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.